Disturbo oppositivo-provocatorio

oppositivo provocatorio

Il Disturbo Oppositivo Provocatorio, insieme al Disturbo della Condotta,  secondo il nuovo  Manuale  Diagnostico e Statistico  dei Disturbi Mentali (DSM-5; APA, 2013), rientra nella categoria dei Disturbi Dirompenti del Controllo degli Impulsi e della condotta. Tali disturbi sono caratterizzati da mancanza di controllo nel comportamento ed emozioni, fino ad arrivare a disturbi che violano i diritti degli altri e le norme sociali.
I quadri sintomatologici si associano ad una compromissione del funzionamento globale (ambiente familiare, scolastico, sociale), ad una difficoltà di adattamento durante l'infanzia e l'adolescenza, alla comparsa di comportamenti a rischio via via più gravi sino all'abbandono scolastico, all'uso di sostanze, a condotte antisociali.

E' intuibile come tutto ciò comporti elevati costi in termini di sofferenza psicologica per il ragazzo e per la famiglia ed in termini sociali per la complessità assistenziale.

 

 

Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - U.O. Neuropsichiatria Infantile